CPC 2005: sconfitti ad Acilia gli Allievi Regionali

Avvio di stagione tortuoso per i ragazzi di Dalozzo, che dopo aver steccato all’esordio perdono anche oggi ad opera dell’Acilia, con un risultato che forse non rispecchia in pieno i valori in campo.
Partiamo dalla fine e lo facciamo con le dichiarazioni di Dalozzo: ”Il primo tempo abbiamo giocato abbastanza bene creando anche due occasioni, di cui una con la gioia del gol negata da una grande parata del portiere dell’Acilia. Da questa parte invece l’unico tiro in porta, un campanile, ha trovato impreparato il nostro portiere. Nella ripresa siamo entrati poco convinti, e da un calcio piazzato si è creata una mischia in area finita con un tiro ravvicinato, che ha significato il loro raddoppio. Abbiamo provato con i cambi, cercando una reazione che purtroppo non c’è stata, e alla fine del secondo tempo con un tiro dalla distanza c’è stato il loro terzo gol. Domani si cercherà di fare un quadro della situazione per uscire fuori da questo tunnel, perché sono convinto che questa non è l’espressione giusta della squadra.”
CRONACA. Match che dopo le fasi di studio si accende al 12’, quando Tosi beffa Grieco dalla lunga distanza. La CPC 2005 cresce soprattutto nel fraseggio a centrocampo, e al 30’ è Stefanini a far compiere a Oprica un vero miracolo, con la sfera che viene deviata all’ultimo secondo in calcio d’angolo. Ripresa sulla falsa riga del primo tempo, poca incisività e solo con Gallina al 6’ su punizione prova a impensierire Oprica. Due minuti dopo raddoppiano i locali, tutto nasce da un fraseggio sbagliato in area su cui si inserisce Spina che insacca il gol del 2 a 0. L’occasione di rimettersi in partita la CPC 2005 la ha al 20’ con Curris, che a tre metri dalla porta fallisce clamorosamente tirando praticamente addosso a Oprica. La gara si conclude di fatto al 33’, quando Corrado da fuori beffa il portiere portuale siglando il tre a zero finale.