Pit da record grazie ai giovani e agli studenti

Quest’anno, il Punto di informazione turistica ha raggiunto un record assoluto, restando aperto dal mese di giugno fino alla metà di ottobre. In questi mesi si sono alternati molti ragazzi, sia della Proloco giovani capitanata da Zeffiro Trionfo, che dagli studenti delle scuole dell’alternanza scuola-lavoro. «Tutti hanno contribuito a fornire un servizio alla cittadina – afferma il presidente della Pro loco Raffaele Salerno – seppur ancora da perfezionare, ma su questo ci stiamo lavorando attraverso delle figure di professionisti che si sono resi disponibili in tal senso e che stanno sviluppando un progetto articolato. L’istituto turistico Stendhal di Civitavecchia, in particolare, ha fornito un notevole supporto al Pit, grazie alla presenza dei ragazzi dell’alternanza scuola lavoro e a tal proposito un particolare ringraziamento va alla professoressa Meloro e alla preside Tinti, per il lavoro di coordinamento». «Auspichiamo – conclude Salerno – che l’attività al Pit possa proseguire e coinvolgere sempre di più i giovani della nostra città, ricordando che la gestione del Pit è stata affidata alla Pro loco da qualche anno». Soddisfatto anche Bacheca. «La presenza dei giovani – dice il primo cittadino – ha portato al Pit un valore aggiunto inestimabile. Abbiamo modo di constatare come le nuove generazioni diano nuova linfa al tessuto culturale»