Drammatico allarme al 112 per una lite familiare, arrestato il marito 55enne

Cerveteri – Una giornata di fine anno decisamente movimentata, quella che si è prospettata per i militari della caserma dei carabinieri di Campo di Mare, dopo il drammatico allarme al 112 da parte di un 55enne. L’uomo, romano ma domiciliato a Campo di Mare, era apparso al telefono in chiaro stato di alterazione e aveva minacciato di uccidere tutti, in particolare la moglie.
I militari, che erano intervenuti già in passato presso l’abitazione segnalata, avevano trovano un’atmosfera di vero scompiglio, a causa di un litigio famigliare dai toni particolarmente accesi: l’uomo era in possesso di una pistola giocattolo usata forse per intimidire i suoi interlocutori; dopo una lunga resistenza alle forze dell’ordine però, il 55 è stato arrestato per oltraggio e tradotto al carcere di Valle Aurelia a Civitavecchia a disposizione della magistratura. 
La moglie, era fortunatamente viva e non apparivano sulla sua persona segni evidenti di violenza o di percosse per cui è risultata inutile ogni forma di ricovero. Sfortunatamente sembra che i due minori (figli della coppia) abbiano assistito a quanto successo.