Fiumicino, catamarano rischia naufragio a largo, salvate tre persone

Ostia – Una mattinata di paura quella che si è verificata nelle acque romane: la sala operativa della Capitaneria di Porto di Roma alle ore 8.20 circa ha ricevuto una chiamata dalla Torre di Controllo del Porto Turistico di Roma che segnalava un catamarano di 12 metri in difficoltà poco a Sud dell’imboccatura del Porto. 
Prontamente è intervenuta la motovedetta CP 834 della Capitaneria di porto di Roma, comandata dal 2° Capo Scelto Np Vincenzo Tizzano, che ha constatato l’avaria del motore destro e lo stato di semi affondamento del catamarano, con tre persone a bordo (due uomini e una donna di origine brasiliana). i I tre naufraghi sono stati immediatamente trasbordati sulla motovedetta, in condizioni di vento molto forte da nord ovest e di mare con un’altezza d’ onda di oltre un metro e mezzo. Il personale della Capitaneria di Porto di Roma intervenuto ha riportato a terra i tre malcapitati per affidarli alle cure del personale medico del 118. L’unità navale è rimasta  semi affondata di fronte al litorale di Ostia e la Capitaneria di porto di Roma, oltre ad aver avviato un inchiesta per determinare le cause dell’incidente ha subito diffidato i proprietari per la rimozione dello scafo.