Roma, detenzione di spray urticante e furto, arrestata coppia romena

Roma – Erano intenti a derubare un negozio di bricolage di via Portuense di trapani a batteria, rimuovendo le placche antitaccheggio, quando sono stati visti e bloccati dal personale dell’esercizio che ha immediatamente allertato i Carabinieri della Stazione Roma Ponte Galeria.
A finire in manette con l’accusa di tentato furto aggravato è stata una cittadina romena di 41 anni (con precedenti); il suo compagno, connazionale di 45 anni (anch’egli con precedenti) è stato invece denunciato a piede libero poiché affetto da disturbi psichici.
I militari hanno deciso di approfondire le verifiche facendo scattare la perquisizione nella loro abitazione di via Pietro Capasso, zona Montespaccato: qui i Carabinieri hanno rinvenuto un’ingente quantità di materiale, sul conto del quale sono in corso i dovuti accertamenti.
Sono stati sequestrati numerosi utensili da lavoro, 12 bombole da 50 ml e da 100 ml di spray urticante al peperoncino, altre 9 contenenti gas “CS” – un combinato di sostanze chimiche con effetti lacrimogeni – e un “Taser”, ovvero uno storditore portatile in grado di generare scariche elettriche, in genere non letali, capaci di rendere il movimento di un potenziale aggressore molto difficoltoso, con perdita di orientamento e di equilibrio, inducendogli una condizione di passività e confusione per alcuni minuti.
In relazione al possesso illegale delle 21 bombolette di spray urticante e del Taser, è scattata nei confronti dei due ladri anche la denuncia a piede libero con l’accusa di detenzione di armi.