Atto vandalico alla scuola Rodari

CIVITAVECCHIA – Ancora un’intrusione in una scuola cittadina. Questa volta è toccato alla primaria Gianni Rodari di via Apollodoro. Ignoti nella notte sono entrati all’interno dell’istituto e hanno vandalizzato e messo a soqquadro un’aula. Sembrerebbe che la Polizia, intervenuta sul posto, abbia trovato degli escrementi all’interno mentre le mura sono state imbrattate con disegni. L’ennesimo atto ignobile che vede nel mirino una scuola cittadina.
Questa volta le forze dell’ordine fanno sul serio: incrementati ampiamente i controlli ad ogni ora presso le strutture scolastiche cittadine, mentre si lavora alacremente per cercare il colpevole del gesto.
Gli agenti del commissariato di viale della Vittoria, intervenuti sul posto, hanno raccolto ogni indizio, avviando una serie di accertamenti che potrebbero presto portare ad assegnare un nome e un volto al vandalo della Gianni Rodari.
Sull’episodio è intervenuto il Partito democratico: «Ci viene da chiederci cosa spinge coloro che compiono questi atti spregevoli e ignobili: è una pura ribellione infantile e molesta? Non è più una questione politica – dichiarano i dem – ma la problematica diventa più ampia: la società è in una fase di autodistruzione tanto che ad essere colpite sono le istituzioni scolastiche luogo della nostra cultura e tradizioni. Crediamo sia doveroso capire le motivazioni e risolvere la scomoda questione in breve tempo, prima di renderla irrecuperabile».
La Polizia scientifica ha effettuato i rilievi sul posto, oggi gli alunni ritorneranno a scuola regolarmente.
(seapress)