CPC 2005: ipoteca della Juniores sulla salvezza

Con un gol per tempo, ad opera di Castagnola su rigore e di Mastricardi in contropiede, la CPC 2005 regola un’ Accademia Sporting Roma mai doma, mettendo un serio divario tra le due squadre in chiave salvezza. Prevale alla fine dei novanta minuti lo spirito combattivo di sedici ragazzi, che quest’oggi seppur in piena emergenza hanno dato tutto per la causa. Un super Desini e un salvataggio di Lava sulla riga di porta sull’uno a zero mettono, oltre alle due marcature di cui una ad opera di un Allievo, danno un serio input alla conquista dei tre punti. A sei giornate dal termine la CPC 2005 staziona all’ottavo posto e con quattro punti dalla zona playout. Campionato sostanzialmente equilibrato visto che tra gli stessi portuali e il quarto posto, occupato dal Futbolclub, ci sono solo nove lunghezze. Crolla nella zona rossa la Pescatori, sconfitta in casa dal Futbolclub, mentre è da segnalare la vittoria dell’Astrea contro l’ Athletic Soccer, segno di una ripresa di cui bisognerà tener conto. Sabato prossimo arriva al fattori l’Atletico Ladispoli, in un match che all’andata aveva regalato uno spettacolare cinque a cinque.
Cronaca: Partono bene i locali che al 3’ sono vicini alla segnatura con Cacchioni, ma trova il giocatore un Desini in splendida forma che gli nega la gioia del gol. Cinque minuti dopo è Vitale ad andare ancora al tiro, ma la conclusione si spegne alta lasciando ancora le squadre in perfetta parità. E’ un buon momento dei locali che all’11 vanno anche in gol con Carletti, ma Palmieri rivela una posizione di offside annullando la rete. La CPC 2005 prende fiato e controlla ma al 21’ rischia di capitolare, bordata da distanza allucinante di De Santis che si spegne fortunatamente di un soffio alta sulla traversa. Alla prima vera incursione nell’area avversaria passa la CPC 2005, Mastropietro viene atterrato in area e Palmieri non ha dubbi assegnando il penalty, che Castagnola trasforma portando in vantaggio i suoi. La CPC 2005 galvanizzata va all’arrembaggio alla ricerca del raddoppio e al 34’ con Lanari lo sfiora, quando lanciato a rete si fa precedere da Lazar in uscita. Un minuto dopo Carletti ha la palla del pareggio, ma dove non arriva Desini ci pensa Lava che sulla riga respinge la sfera destinata alla rete. La prima frazione finisce in pratica qui e nella ripresa per assistere alla prima occasione bisognerà aspettare il 25’, quando Matricardi solo davanti a Lazar invece di tirare la passa a Memmoli vanificando il tutto. I locali hanno un sussulto cinque minuti dopo con Carletti, abile a sfruttare un cross ma vanificando il tutto mandando la sfera alta. Al 33’ Matricardi mette il suo sigillo alla gara quando, servito da Memmoli, insacca alle spalle di Lazar. Un 2001 in una categoria basata sui 99’ fa vedere quel bicchiere delle giovanili sempre pieno, complimenti a lui. L’Accademia cerca con tutte le forze di segnare ma Desini magistralmente al 35 respinge la conclusione di Carletti. De Carli dopo una splendida azione ha la palla del tre a zero, ma la conclusione che arriva al 39’ si spegne sul palo interno uscendo subito dopo.
Finisce qui la gara con tre punti frutto si di un rigore ma anche di una rete siglata da un Allievo. La CPC 2005 cresce e riparte anche da questi piccoli particolari.