Infocamere, ok al bilancio 2017: in aumento il valore della produzione, utile per 338mila euro

Via libera dall’Assemblea degli azionisti di InfoCamere al bilancio relativo all’esercizio 2017 che si è chiuso con un valore della produzione di 88,9 milioni di euro (in aumento rispetto agli 85,6 milioni del 2016) e un utile netto positivo di 338 mila euro. L’aumento del valore della produzione è dovuto sostanzialmente all’incremento del fatturato per maggiori richieste di prodotti di firma digitale e per un aumento delle richieste di accesso alle banche dati e di rilascio di codici LEI (Legal Entity Identifier, necessario per effettuare transazioni finanziarie sui mercati internazionali e che InfoCamere gestisce per l’Italia). Lo comunica Infocamere.
> "In un contesto di profondo rinnovamento delle Camere di Commercio, InfoCamere non ha fatto mancare l’indispensabile supporto tecnologico e organizzativo ai propri soci, consentendo al sistema camerale di proseguire il percorso di accorpamento in numerose realtà ha commentato il Direttore Generale, Paolo Ghezzi. "Il nostro impegno è di mantenere il sistema camerale al centro della trasformazione digitale che sta attraversando la Pubblica Amministrazione e che ci sforziamo di estendere a professionisti e imprese".
> Il 2017, sottolinea la nota Infocamere, "ha visto la realizzazione di numerose iniziative, caratterizzate da alcune punte di eccellenza, finalizzate a supportale le Camere di Commercio nella digitalizzazione delle imprese. In particolare si segnalano: completamento del “cassetto digitale dell’imprenditore” impresa.italia.it; le attività svolte di supporto al Progetto Nazionale per la realizzazione dei Punti Impresa Digitale (PID) presso le Camere di commercio (coordinato da Unioncamere con l’obiettivo di promuovere innovazione e digitalizzazione delle imprese nell’ambito del Piano Industria 4.0); l’adeguamento dei processi informatici relativi alla costituzione delle Startup Digitali; numerose implementazioni sulla piattaforma camerale impresainungiorno.gov.it per la gestione dello Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP). Il complesso delle attività progettuali realizzate dalla società ha comportato un impegno economico pari a 6,7 milioni di euro (in crescita di 1,1 milioni rispetto al 2016".