Segretaria assunta da Di Maio: il vice premier si difende: Onesta e leale

"Posso assicurarvi che non ho mai conosciuto una persona più onesta e leale di lei". Così Luigi Di Maio descrive via social Assia Montanino, la 26enne di Pomigliano d’Arco assunta al Mise come sua "segretaria particolare". Il vicepremier replica a un articolo pubblicato oggi su ’Il Giornale’, intitolato ’Di Maio assume l’amica a 70mila euro l’anno’, in cui si parla di "un balzo di carriera impressionante per la giovanissima napoletana", il cui curriculum sarebbe ancora avvolto nel "mistero".
"Non è stato ancora pubblicato sul portale ministeriale – si legge nell’articolo a firma di Pasquale Napolitano -. Una laurea in Economia in tasca, ma sembra che la prescelta non abbia alle spalle alcuna esperienza in ruoli apicali". Secondo il quotidiano diretto da Alessandro Sallusti "i comunicatori del M5S hanno fatto sparire ogni traccia riconducibile al ’segretario particolare’: foto, video e notizie che potrebbero non essere in linea con competenza e meritocrazia". Pesanti accuse rigettate a stretto giro dal leader M5S. "Lo schifo che leggo oggi sul quotidiano il Giornale va messo nella categoria della stampa spazzatura – scrive Di Maio su Facebook – la dottoressa Assia Montanino l’ho conosciuta 5 anni fa. È la figlia di un commerciante che ha denunciato i suoi usurai e ho avuto modo di conoscerla quando sono stato a far visita al padre per portargli la mia solidarietà".
"Era una giovane universitaria a cui decisi di dare una opportunità di tirocinio presso la mia segreteria di vice presidente della Camera – spiega ancora il ministro del Lavoro -. Negli anni si è distinta per la sua capacità di gestire situazioni complesse di segreteria. E posso assicurarvi – conclude Di Maio – che non ho mai conosciuto una persona più onesta e leale di lei. Vergognatevi".