Nave Diciotti, in 50 pagine le accuse al ministro Salvini

Sono contenute in circa 50 pagine di relazione le accuse al vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini e al suo capo di gabinetto Matteo Piantedosi, indagati nell’ambito dell’inchiesta su Nave Diciotti per sequestro di persona, sequestro di persona a scopo di coazione, arresto illegale, abuso d’ufficio e omissione d’atti d’ufficio. Alla relazione il procuratore capo di Agrigento Luigi Patronaggio ha anche allegato una memoria. Il fascicolo, è stato consegnato nella mattinata di venerdì ad un ufficiale delle Capitanerie di Porto che lo ha portato dalla Procura di Agrigento a quella di Palermo. A questo punto, il Procuratore capo Francesco Lo Voi ha quindici giorni di tempo per trasferire gli atti al Tribunale dei ministri. Salvini e Piantedosi sono indagati per sequestro di persona a scopo di coazione, sequestro di persone, omissione di atti d’ufficio, abuso d’ufficio e arresto illegale. Nel fascicolo trasmesso alla Procura di Palermo, oltre ai verbali con le testimonianze dei funzionari del Viminale e degli ufficiali della Guardia costiera sentiti, c’è la memoria dei pm che illustra gli aspetti tecnico-giuridici del caso.