Fassina, stop agli sgomberi senza alternative

“Continua la stagione degli sgomberi senza alternative. Oggi è la volta delle tende piantate a via Scorticabove da famiglie già cacciate dallo stabile limitrofo nel luglio scorso. Come allora, anche oggi, le istituzioni tutte, amministrazioni statali, regionali e comunali non sono in grado di offrire soluzioni alternative praticabili. Si continuano a affrontare drammatici problemi sociali come problemi di ordine pubblico. Si vuole dare il messaggio di ripristino di decoro e legalità. In realtà, si spostano i problemi in altre strade della città, più in periferia possibile, e si aggravano le condizioni sociali e di sicurezza dei diretti interessati e di tutti. La sindaca Raggi non può continuare a fare la spettatrice e ‘coprirsi’ sul piano politico con l’invio della Sala Operativa Sociale del Comune. Deve aprire un’offensiva politica con il ‘suo’ Governo M5s-Lega e con la giunta Zingaretti per reperire le risorse per un Programma pluriennale di edilizia residenziale pubblica. Basta sgomberi senza alternative. Legalità e giustizia sociale devono stare insieme”. Così in una nota Stefano Fassina consigliere di Sinistra per Roma.