Tor Pignattara: sgomberate baracche dove si spacciava la droga

Dalle prime ore della mattinata di mercoledì, gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Torpignattara, con l’ausilio del Reparto Prevenzione Crimine Lazio, hanno proceduto allo sgombero di un insediamento abusivo, composto da baracche di fortuna realizzate all’interno di un’area boschiva privata e disabitata in Via Labico.
Il luogo era diventato un importante centro per lo spaccio di sostanze stupefacenti, ed in particolare di yaba, meglio conosciuta come la droga della pazzia.
Nel corso dell’operazione di polizia sono stati fermati 20 cittadini stranieri. 13 privi di documenti sono stati accompagnanti per l’identificazione presso il gabinetto interregionale della Polizia Scientifica e, successivamente, all’ufficio immigrazione per accertare la loro regolarità sul territorio italiano. L’area, che al momento dell’arrivo degli agenti si presentava in pessime condizione igienico sanitarie, con cumuli di rifiuti anche pericolosi, è stata immediatamente bonificata a cura della proprietà.