CONTROLLI TRA COLOSSEO, FORI IMPERIALI E PIAZZA VENEZIA

Ancora controlli dei Carabinieri nell’area del complesso monumentale del Colosseo e dei Fori Imperiali, fino a piazza Venezia. La costante attività per contrastare l’abusivismo commerciale e le varie forme di degrado ha permesso ai Carabinieri della Compagnia Roma Centro, con il supporto dei colleghi dell’8° Reggimento “Lazio” e della Compagnia Speciale, di arrestare 5 persone, denunciarne 12, sanzionare 27 venditori ambulanti e proporre 9 “Daspo Urbani“. In manette sono finiti un 23enne algerino e un 16enne del Marocco, senza fissa dimora e con precedenti, bloccati appena dopo aver derubato del portafogli un 82enne a passeggio su via dei Fori Imperiali; un 28enne algerino è stato arrestato perché sorpreso, all’interno della fermata della metropolitana “Colosseo”, a derubare una turista tedesca del telefono cellulare. Il malvivente, per garantirsi la fuga, ha anche aggredito la guardia giurata intervenuta. Arrestati anche due cittadini algerini, di 40 e 39 anni, “pizzicati” a sfilare il portafogli e il tablet dallo zaino di un turista russo, seduto su una panchina in piazza del Campidoglio. Dodici le persone denunciate dai Carabinieri. Un 42enne romeno è stato denunciato per tentato furto del portafogli di un turista. Due cittadine romane, di 30 e 46 anni, sono state denunciate perché trovate in possesso di nove banconote da 50 euro false, due delle quali già spese presso negozi di via del Corso. I Carabinieri hanno denunciato anche 9 cittadini del Bangladesh, di età compresa tra i 20 e i 42 anni, perché, con atteggiamento aggressivo, minaccioso e molesto, proponevano insistentemente, ai turisti in coda all’ingresso del Colosseo, i loro prodotti, venduti abusivamente. Sempre al Colosseo, i Carabinieri hanno proposto per il “Daspo Urbano” altri 9 cittadini stranieri, 8 del Bangladesh e uno del Pakistan, sorpresi a stazionare nelle aree di accesso e transito alla fermata della metropolitana “Colosseo”, limitandone la libera accessibilità e la fruizione ai passeggeri in transito; nei loro confronti, i Carabinieri hanno anche inviato la segnalazione al Sindaco di Roma per l’irrogazione della prevista sanzione pecuniaria da 100 a 300 euro ciascuno. Infine, i Carabinieri hanno sanzionato, per oltre 72 mila euro, 27 venditori ambulanti, cittadini del Bangladesh, del Senegal e del Pakistan, per la vendita ambulante di bottigliette di acqua, ombrelli parasole, teli poncho, aste per selfie, ventagli, braccialetti e manufatti in legno.