Elon Musk, l’uomo che ha portato il futuro nel presente

Sono a Roma, pieno centro storico, il museo a cielo aperto e gratuito più bello del mondo, cammino e mi fermo in attesa che il semaforo diventi verde, macchine, autobus e moto mi sfrecciano davanti a decine, che dico a centinaia con il loro frastuono, poi, all’improvviso qualcosa stona, i miei occhi vedono qualcosa che non “quadra”, una macchina che passa in silenzio, senza nessun rumore che l’accompagna, solo le ruote che scivolano sull’asfalto di Roma antica. Questo è stato il mio primo approccio con il mondo Tesla anni fa e da allora, Elon Musk, il fondatore di Tesla non smette di sorprendere. La Tesla Motors nasce nel 2003, produce veicoli elettrici, pannelli fotovoltaici e sistemi di stoccaggio energia, il loro primo obbiettivo è creare la prima auto elettrica per la massa. Le prime auto elettriche prodotte erano costose, molto costose con prezzi che si aggiravano intorno ai 100.000€ e un autonomia di circa 400km, oggi Tesla ha in produzione, si parla di circa 5.000 auto al giorno, la Model S che con un prezzo che si aggirerà intorno ai 35.000€ sarà alla portata di molti. L’inizio di un cambiamento epocale. Ma cosa vuol dire avere un auto elettrica? In primis zero inquinamento, nessuna emissione di sostanze inquinanti che oggi attanagliano l’intero occidente e le grandi città; poter ricaricare la propria auto a casa in comodità e a lungo tempo risparmiare sia nel carburante che con l’assicurazione. Ma Tesla non si ferma a questo. Oggi l’azienda di Elon Musk vende tetti fotovoltaici integrati con batterie di accumulo incluse per rendere autosufficienti le abitazioni residenziali. Una rivoluzione che potrà donare più equità nel mercato dell’energia elettrica. Ognuno di noi potrà e può diventare produttore della propria energia e consumarla, senza obbligatoriamente passare per terzi fornitori. Genio, inventore, imprenditore, padre (molto) prolifico. Elon Musk è tutto questo e anche di più. È famoso per essere il CEO di Tesla, il fondatore di Space X e Solar City, nonché ideatore di Hyperloop. Ha paura solo di un futuro dove l’AI sfugga al controllo umano e (forse pure per questo) ha una sua visione per la conquista dello spazio a prezzi da vacanza Ryanair. Il futuro è già qui, Elon Musk e la Tesla hanno dato una spinta enorme a rivedere il nostro modello di sviluppo, ora sto a noi fare il secondo passo. Produrre energia pulita dal sole, accumularla e consumarla, si può fare; acquistare un auto elettrica con zero emissioni per l’ambiente, si può fare. Poi, domani, stanchi del mondo, se avremo voglia di visitare Marte, lo potremmo fare.