Berlusconi punge Gattuso: “Il suo Milan mi fa soffrire”

L’ex presidente rossonero ha criticato la gestione attuale: “Higuain non riceve palloni. Bisogna cambiare modulo”

Silvio Berlusconi, neo proprietario del Monza, ha incontrato a Villa Gernetto i nuovi sponsor della squadra. Alla fine del meeting ha parlato del suo amato Milan, non risparmiando critiche all’allenatore Gennaro Gattuso: “Seguo sempre la squadra da tifoso, ma con disappunto perché è una sofferenza vedere il Milan in campo in una maniera poco efficace. Si fanno pochi tiri in porta e il nostro centravanti (Higuain, ndr) non ha modo di ricevere passaggi. Tutto questo dipende naturalmente dal modulo, che spero possa presto cambiare”. Una dura critica alle scelte di Gattuso, reduce dai k.o. contro Inter e Betis Siviglia. Secondo Berlusconi il problema sarebbe un equivoco tattico evidente, equivoco che lui stesso aveva sottolineato già qualche giorno fa: “Suso dovrebbe giocare come seconda punta, non capisco come mai una cosa così evidente a me, ad Ancelotti, a Sacchi e a Capello non sia evidente all’attuale guida tecnica del Milan”. Riguardo alla possibilità di un cambio in panchina, però, oggi non si è voluto esprimere: “Il futuro di Rino? Sono decisioni che spettano ai vertici della società e io non ho nessuna volontà di intromettermi”. Chi sa se Gattuso ascolterà i consigli del suo ex presidente e, come già avvenuto a gara in corso con il Betis, schiererà il Milan con due punte domani contro la Samp.