Dopo le ville dei Casamonica al Quadraro, le ruspe sbarcano anche ad Ostia. Demolizione dello stabilimento Med

0
12

Sono partire sul lungomare Caio Duilio di Ostia, le operazioni di demolizione dello stabilimento Med, posto sotto sequestro da diverso tempo. In azione un trattore bobcat e una ruspa-escavatore. Sul posto anche la sindaca Raggi ed il presidente del X municipio.

Sul posto presenti Polizia, Carabinieri e Polizia di Roma Capitale. In azione un trattore bobcat, ritenuto più adatto ad operare in spazi ridotti e terreno sabbioso e per intervenire su manufatti di piccole dimensioni, e una ruspa-escavatore per procedere alla demolizione del corpo principale dello stabilimento in legno scuro.

La sindaca Raggi: “Siamo qui ad Ostia per l’abbattimento del primo stabilimento. Abbiamo già avviato la l’attività per abbattere i chioschi abusivi e oggi arriva a conclusione l’iter iniziato due anni e mezzo fa per l’abbattimento del primo degli stabilimenti abusivi. È un momento storico, viene restituito un tratto di spiaggia ai cittadini. Ora potranno tornare a vedere il mare e a scendere in spiaggia riappropriandosi di uno spazio che era loro e che gli era stato sottratto per decenni. A gennaio saranno effettuate altre demolizioni di manufatti abusivi lungo il litorale di Ostia perché, come promesso, stiamo ripristinando la legalità e cambiando il volto dei 18 km di litorale romano”.

Anche il presidente del X Municipio, Giuliana Di Pillo, ha sottolineato che a gennaio si procederà con i prossimi abbattimenti: “Riguarderanno gli ultimi tre chioschi, che l’anno scorso non abbiamo fatto in tempo ad abbattere. Parlo del Faber, dell’Happy Surf e di ciò che rimane della Spiaggetta. Abbiamo inoltre analizzato tutte le concessioni e all’interno di ciascuna di esse ci sono situazioni diverse. Il Municipio ha tracciato in questo periodo un quadro preciso e laddove ci sono abusi e morosità saranno avviate le procedure di decadenza”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here