No alla chiusura del Bambin Gesù di S. Marinella

0
378

No alla chiusura del Bambin Gesù di S. Marinella

FdI: “Sconsiderato perdere, tra gli altri un polo oncologico pediatrico, con danno per il territorio già carente di presidi sanitari”. Sotto accusa il sindaco Pietro Tidei, l’ass. Renzo Barbazza e la Asl RM 4

 

“Gli attivisti del partito della Meloni si opporranno in tutte le sedi istituzionali alla chiusura dell’ospedale Bambino Gesù di Santa Marinella, azienda sanitaria del Vaticano, ma finanziata dalla Regione Lazio, che come annunciato dai suoi dirigenti, sarà progressivamente smantellata, fino all’inevitabile chiusura. E’ quanto dichiarano Chiara Colosimo (FDI) Atto sconsiderato che comporterà la soppressione di importanti servizi ai pazienti, tra gli altri un polo oncologico pediatrico, con danno enorme per questo territorio, già carente di presidi sanitari”. consigliere regionale del Lazio e Alfredo De Antonis FdI Santa Marinella. “Giudichiamo sconcertante la soluzione proposta dall’Amministrazione Comunale d’accordo con la Asl Rm4, di trasferire gli ambulatori di via Valdambrini al Bambino Gesù’ di Palidoro in affitto, proposta di cui si è fatto garante l’assessore alla Sanità di S. Marinella, Renzo Barbazza. Opzione alla quale siamo fortemente contrari, in quanto esclude dall’assistenza tutta l’utenza degli adulti, che si riverserebbe sulle liste di attesa di altri laboratori accreditati che, oberati di pazienti, non riuscirebbero ad esaudire la richiesta di prestazioni generando un crisi grave nel servizio sanitario regionale. L’eliminazione di un presidio sanitario dal territorio crea un vulnus sociale e nessuna istituzione se la può cavare semplicemente con un parziale trasloco di uffici e ambulatori”, concludono.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here