Dall’Ordine di Malta 400 kg di cibo per i bisognosi della città

Riceviamo e pubblichiamo – Anche per questo Natale 2018, il Gruppo ABC “Porto – Santa Rufina” del Sovrano Militare Ordine di Malta ha consegnato oltre 400 kg di cibo al Centro di Assistenza della Parrocchia San Giovanni Battista di Ladispoli, che segue circa 50 famiglie in stato di bisogno. Tra gli assistiti ci sono molte famiglie italiane che stanno vivendo un momento di difficoltà economica dovuto alla crisi e alla perdita del lavoro, ma anche molti cittadini stranieri, che in alcuni casi sono senza fissa dimora. Questa iniziativa va a completare le attività di tutto l’anno, che hanno visto il Gruppo ABC “Porto – Santa Rufina” raccogliere e consegnare oltre 2000 kg di cibo ai poveri e agli indigenti della nostra città, seguendo le indicazioni di Papa Francesco. Il Santo Padre, infatti, più volte ha ribadito che “l’ingiustizia è la radice perversa della povertà” e che “davanti alla dignità umana calpestata spesso si rimane a braccia conserte, ma il cristiano non può stare a braccia conserte, indifferente, o a braccia aperte, fatalista”. Il delegato di Viterbo – Rieti del Sovrano Militare Ordine di Malta. Avv. Roberto Saccarello, ha ringraziato tutte le persone che si sono adoperate per la buona riuscita di queste manifestazioni di solidarietà: “Sono grato a tutti i cittadini di Ladispoli che hanno avuto a cuore le sorti dei meno fortunati. Seppure, queste siano iniziative ben lontane dal risolvere i problemi economici delle famiglie in grave difficoltà, esse vogliono essere un piccolo segno di vicinanza, di accompagnamento e di solidarietà del nostro Ordine verso coloro che versano in particolari situazioni di necessità”. L’augurio è che, presto, anche queste persone, che oggi vivono nella difficoltà, possano superare le loro problematiche, tornando a una vita serena.

(Denise Biasilo)