Calcio, il Manchester United licenzia Josè Mourinho

Dopo due anni e mezzo il Manchester United ha esonerato Josè Mourinho.Il club in una nota pubblicata sul proprio sito “ringrazia Jose per il suo lavoro durante il periodo al Manchester United” e gli augura “il successo in futuro”. Il tecnico portoghese era arrivato a Manchester nel maggio del 2016, ed all’Old Trafford ha vinto una FA Cup ed una Europa League. Dopo le prime esperienze in panchina tra Portogallo e Spagna, la sua ascesa si concretizza con il passaggio al Porto, dove in due stagioni e mezza vince due campionati (2003 e 2004), una Coppa (2003) e una Supercoppa nazionale (2003) ma soprattutto una Coppa UEFA (2003) e una UEFA Champions League (2004). Nel 2004 viene chiamato alla guida del Chelsea, con il quale conquista due Premier League (2005 e 2006), due Coppe di Lega (2005 e 2007), una Coppa d’Inghilterra (2006-2007) e un Community Shield (2005). Dopo aver rescisso il suo contratto con il club inglese nel 2007, firma con l’Inter, vincendo due campionati (2009 e 2010), una Coppa Italia (2010), una Supercoppa italiana (2008) e una UEFA Champions League (2010). Terminata l’esperienza in Italia, si trasferisce prima al Real Madrid, con il quale conquista un campionato (2012), una Coppa del Re (2011) e una Supercoppa nazionale (2012), e poi al Chelsea, con cui vince un’altra Premier League (2015) e un’altra Coppa di Lega (2015). Dal 2016 allena il Manchester United, dove ha conquistato un Community Shield (2016), una Coppa di Lega (2017) e una UEFA Europa League (2017).