Gibuti, arrestato uno degli ideatori dell’attentato a Charlie Hebdo

Un jihadista francese, sospettato di essere una delle menti dell’attentato del 2015 al giornale satirico Charlie Hebdo a Parigi, è stato arrestato a Gibuti. Lo ha riferito ‘Radio France Info’, citando fonti anonime.
Si ritiene che l’uomo in custodia abbia avuto contatti con i fratelli Cherif e Said Kouachi. I due, islamisti radicali, hanno ucciso 12 persone nell’attacco contro il giornale satirico il 7 gennaio 2015, prima di essere uccisi pochi giorni dopo. Secondo il sito del settimanale ‘Marianne’, l’uomo, 36 anni, in fuga dal 2011, era uno dei terroristi più ricercati al mondo.