Presentato il nuovo progetto di servizio di igiene urbana

0
33

Per lo spazzamento via dei divieti di sosta e introduzione della pulizia manuale delle vie del centro. Introdotto il ritiro gratuito a domicilio di verde e ingombranti

 

Un nuovo calendario di raccolta differenziata per la città e la zona delle case sparse, una nuota tipologia di spazzamento delle strade con l’eliminazione dei divieti di sosta ad oggi presenti (e l’introduzione di passaggi manuali soprattutto nelle vie del centro e del lungomare), l’installazione di ecocompattatori per incentivare i cittadini a differenziare, nuovi mastelli dotati di chip per tracciare il conferimento dell’indifferenziato andando a premiare, gradualmente, chi ne conferisce minor quantità, ritiro gratuito a domicilio degli sfalci d’erba e degli ingombranti. Sono solo alcune delle novità del nuovo servizio di raccolta differenziata che l’amministrazione comunale intende avviare in città con il nuovo bando di gara. Il documento, già passato in Commissione approderà in consiglio comunale entro la fine del mese. Dopodiché si procederà alla pubblicazione del Bando da parte di Città Metropolitana e l’individuazione della ditta che si occuperà del servizio in città. A presentare ieri le linee guida del nuovo servizio alla città, nel corso di un’assemblea pubblica, sono stati il sindaco Alessandro Grando, il consigliere delegato Carmelo Augello e l’ingegnere Pravato che ha curato il progetto. È ovvio che se da una parte l’amministrazione ce la metterà tutta per il raggiungimento della tariffa puntuale e dunque dell’incremento della percentuale differenziata in città (ad oggi al 71.59%), ci si dovrà appellare anche al buon senso dei cittadini, come sottolineato proprio dal sindaco Alessandro Grando che nel corso dell’incontro ha anche puntato i riflettori sul purtroppo diffuso abbandono dei rifiuti che ha portato l’amministrazione in questo anno e mezzo ad incrementare i controlli grazie alle convenzioni stipulate con diverse associazioni ambientaliste del territorio (nell’ultimo periodo le Guardie Ambientali hanno effettuato 12mila euro di sanzioni per circa 70 sanzionati).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here