Tav, piazza piena a Torino per il si alla Tav

0
29

Oltre trentamila cittadini del Piemonte hanno manifestato in Piazza a Torino per il sì alla Tav in piazza Castello. E nel catito pieno di cartelli che inneggiavano all’opera, non è sfuggita la presenza di molti esponenti della Lega, che condivide l’azione di governo con il M5S, contrario alla grande infrastruttura ferroviaria. La Sindaca Appendino non ha affatto digerito quelle presenze ed a caldo ha dichiarato: “Fanno sorridere, non rispettano il contratto”. Più o meno sulla stessa linea il vicepremier Di Maio : “Non mi scandalizzo per il fatto che si vada in piazza a dire che si era per il Sì” riferendosi a posizioni prese anni prima di governare insieme. Anche Beppe Grillo rinnova il suo “No” all’opera definendola “inutile” e Di Battista va giù durissimo come è consuetudine del suo stile: “La Tav non va fatta e non si farà”. Il capogruppo leghista alla Camera, presente in piazza a Torino, non si nasconde: “La Lega da sempre a favore delle grandi opere”. Chiamparino: “Pronto a indire un referendum”. Toti (FI): “La Tav si farà, non serve il referendum”. Il ministro dell’Interno ricorda di aver “sempre con coerenza sostenuto questa tesi”. La revisione del progetto, quindi, non significa cancellazione per il leader leghista. Per il presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, è “importante che tutte le forze politiche favorevoli all’opera siano in piazza. Penso però che chi, come la Lega, ha un ruolo centrale nel governo, oltre a scendere in piazza dovrebbe assumersi la responsabilità di decidere una volta per tutte sulla realizzazione dell’opera, perché è ripartito l’allungamento del brodo”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here