A Palazzo Ruspoli “Raccontami la tua Storia”

A palazzo Ruspoli “Raccontami la tua Storia”

Dal 24 al 27 gennaio nelle sale in piazza Santa Maria mostra collettiva con quaranta opere di pittura e fotografia realizzate da 23 artisti

Nel contesto del Primo Festival Etrusco contro il Razzismo, l’associazione culturale inArte presenta la mostra curata dalla Galleria inQuadro dal titolo  “Raccontami la tua Storia”.  Uomini, donne, bambini, anziani, animali, ambiente; questi sono gli elementi discriminanti odierni. Una mancanza di umanità verso i più deboli e i più bisognosi. Nonostante il nostro grado di consapevolezza su questi temi, negli ultimi 50 anni sia migliorato, negli ultimi tempi tutto quello per cui si è lottato, come l’uguaglianza e i diritti di tutti gli umani, oggi viene terribilmente messo in discussione da un profondo malessere sociale. L’aiuto che offriamo ai migranti provenienti dal sud è diventato un business per qualcuno che ne approfitta e noi “Stato civile” ricambiamo con un altro business prodotto dell’opulenza del nostro sistema di vita che genera montagne di rifiuti difficilmente smaltibili. Nasce da tutto questo il Primo Festival Etrusco contro il Razzismo. Dal 24 al 27 Gennaio nelle Sale del Palazzo Ruspoli a Cerveteri, l’assessorato alla cultura promuove questa iniziativa invitando le numerose realtà associative e di volontariato a dare il loro contributo per la realizzazione della manifestazione. In questa cornice l’Associazione Culturale inArte, molto attiva sul territorio, darà il suo contributo a questo Festival presentando la mostra collettiva dal titolo “Raccontami la tua Storia…..” con circa 40 opere di pittura e fotografia a tema, realizzate da 23 artisti oltre a due istallazioni. Il vernissage avrà luogo nelle tre sale di Palazzo Ruspoli giovedì 24 Gennaio alle ore 17. All’interno della presentazione potremo assistere alla conferenza tenuta dal Prof. Settimio La Porta, filosofo dell’arte, dal titolo:” Le migrazioni nel corso della Storia”.  Nello stesso pomeriggio del vernissage ci sarà una performance di tre artisti del nostro territorio che suoneranno canteranno e reciteranno canzoni del nostro patrimonio culturale, creando una sorta di alchimia e contaminazione profonda. L’Associazione inArte dopo le passate mostre sul sociale come” Donne a confronto” , ” Contro-opere di denuncia sociale” , ” I bambini ci guardano” , “Donna allo specchio” ci presenta questa nuova esposizione. Il titolo vuole significare che ogni artista, attraverso il suo sentimento e la propria capacità, ci racconta una storia che entra nel tema proposto con mille sfaccettature diverse e con la leggerezza del colore. La manifestazione sarà ad ingresso libero e vuole essere un momento di incontro e di dialogo per la comunità.