Capitaneria di Porto di Civitavecchia: protocollo alternanza scuola-lavoro con Liceo Calamatta 

0
29
Anche quest’anno, a similitudine degli scorsi anni ed in considerazione dei risultati conseguiti e dell’entusiasmo riscontrato dagli studenti, si ripeterà il progetto Alternanza scuola – lavoro tra la Capitaneria di Porto di Civitavecchia e l’Istituto d’Istruzione Secondaria Superiore “Luigi Calamatta”. Questa mattina è stato infatti siglato, presso l’Istituto Nautico, il protocollo d’intesa tra i vertici dei due enti. La Capitaneria e l’Istituto condividono da tempo l’importanza di rafforzare il raccordo tra il sistema scolastico e il mondo del lavoro marittimo attraverso azioni formative mirate e percorsi progettuali sperimentali, tra i quali, non ultimo, il Konigin II – Barca della legalità e per la promozione della cultura del mare. Il Comandante della Capitaneria di porto di Civitavecchia C.V. (CP) Vincenzo LEONE e la Dirigente scolastica, Dott.ssa Giovannina CORVAIA, firmatari dell’accordo, hanno quindi delineato gli aspetti strutturali e organizzativi del protocollo, volto principalmente al continuo ed incessante miglioramento nella formazione delle varie figure dei settori del comparto marittimo. Il progetto trova la sua naturale collocazione nella Legge nr. 53/2003 e nel Decreto Legislativo nr. 77/2005 e permetterà agli studenti delle classi del III° e IV° anno di effettuare, con un quotidiano impegno presso la Capitaneria di porto, uno stage formativo che durerà sino al termine dell’anno scolastico. Gli studenti individuati per il progetto avranno la possibilità di acquisire competenze ed esperienze spendibili anche nel mercato del lavoro e riguarderà, principalmente, i settori operativi e di controllo del traffico marittimo, la sicurezza della navigazione, nonché la complessa materia legata alla formazione della gente di mare, di particolare interesse per coloro in procinto di affacciarsi al mondo del lavoro. L’obiettivo è dunque quello di permettere agli studenti di familiarizzare con l’attività amministrativa e le pratiche connesse all’operatività della nave, quale mezzo atto al trasporto via mare e bene strumentale inserito in un contesto economico – logistico spaziale quale è il porto. Altrettanti protocolli d’intesa, relativi agli Istituti nautici del Lazio “De Pinedo – Colonna” di Roma e “G. Caboto” di Gaeta, a similitudine di Civitavecchia, verranno rinnovati con le Capitanerie di porto del Lazio per il progetto di alternanza scuola-lavoro. A tal fine il Comando regionale della Guardia Costiera Laziale, con lo scopo di rendere maggiormente efficace la formazione degli studenti, sta studiando e promuovendo azioni mirate per coordinare e perfezionare il progetto formativo dei tre Istituti nautici valorizzandone il contenuto. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here