Turismo lento, la Califano propone un marchio per il ‘Lazio delle Meraviglie’

0
14

 

La nota della Consigliera Regionale del Lazio Michela Califano

 

La Consigliera Regionale del Lazio Califano

 

L’iniziativa di ieri a Zagarolo, in uno dei territori più belli della nostra Regione, al quale hanno partecipato l’assessore regionale al turismo Lorenza Bonaccorsi, il sindaco Lorenzo Piazza, l’assessore alla cultura Emanuela Panzironi e tanti amministratori dei comuni limitrofi, è stata l’occasione per lanciare una proposta: un marchio Lazio. Un modo per valorizzare le nostre innumerevoli bellezze.  Il 2019 è l’anno del turismo lento. Un modo per valorizzare i Comuni e i borghi meno battuti dal flusso internazionale e nazionale attraverso un turismo meno frenetico e disordinato ma al contrario più ‘dolce’, in cui ritrovare e vivere se stessi, il territorio e le sue unicità prendendosi il tempo necessario per farlo. Penso al Lazio dei sentieri e dei borghi. Al Lazio dei parchi naturalistici. Al Lazio dei cammini spirituali, della via Francigena, del cammino di Francesco nella Valle Santa e ancora a quello di San Benedetto e delle Abbazie. Il Lazio delle sagre e delle ricorrenze. Il Lazio in cui la tradizione enogastronomica si fonde alla millenaria storia. A un Lazio finalmente ciclabile, grazie al quale unire e interconnettere i nostri tesori attraverso quel ‘piano regionale della mobilità ciclistica’ che dovrà essere elaborato in forma concreta dalla Città Metropolitana di Roma Capitale, dalle Province, i comuni, le unioni dei comuni e le associazioni che promuovono l’uso della bicicletta. Un ‘marchio Lazio’ servirebbe proprio per pubblicizzare i nostri tesori, per incuriosire i turisti, e ‘tentarli’ con le nostre unicità”. Lo dichiara il consigliere regionale del Pd Lazio, Michela Califano

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here