Sassari, trovato l’accordo con i pastori sardi: il prezzo del latta ovino a 74 centesimi al litro

E’ stato raggiunto l’accordo tra i pastori sardi e gli industriali sul prezzo del latte ovino a 74 centesimi al litro Iva inclusa. E’ quanto si apprende da fonti presenti al tavolo tecnico presieduto dal prefetto di Sassari Giuseppe Marani. La cifra va intesa come acconto, a cui seguirà un conguaglio in autunno in base a una griglia di prezzi che dipenderà dalle vendite delle forme di pecorino romano ritirate. “Sono soddisfatto e ringrazio tutti quelli che hanno permesso di arrivare a questo risultato positivo. Conto di tornare presto in Sardegna per festeggiare con i pastori, sempre pronto a intervenire qualora ce ne fosse bisogno”. Così il vicepremier e ministro dell’interno Matteo Salvini commenta l’accordo trovato sul prezzo. “Dopo l’approvazione del decreto legge in Cdm per la crisi del settore lattiero caseario e ovi-caprino, oggi un’ottima notizia dal tavolo del latte che si è appena concluso a Sassari. È stato finalmente trovato l’accordo sul prezzo del latte tra pastori e trasformatori a 74 centesimi, con l’impegno di un conguaglio a novembre in base al prezzo di mercato del pecorino romano”. Questa la dichiarazione del ministro dell’Agricoltura Gian Marco Centinaio.