“San Paolo, ospedale dimezzato e senza il personale necessario”

0
246

Il vice sindaco Daniela Lucernoni attacca il governatore Nicola Zingaretti

“San Paolo, ospedale dimezzato

e senza il personale necessario”

 

A rischio i nuovi servizi dell’OBI appena inaugurati per carenza di medici

ed infermieri al pronto soccorso del nosocomio civitavecchiese

 

Il vice sindaco dell’esecutivo pentastellato al Pincio, Daniela Lucernoni ha messo sotto accusa il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti per il malfunzionamento della sanità ospedaliera nella città portuale. “Lunedì mattina ho partecipato -ha dichiarato Lucernoni- come rappresentante del Comune di Civitavecchia all’inaugurazione dell’OBI presso il San Paolo di Civitavecchia. L’inaugurazione dei nuovi locali è di per sè una buona notizia ma difficilmente potranno entrare in funzione vista l’enorme carenza di personale medico ed infermieristico che attanaglia lo stesso pronto soccorso da anni e per il quale si preannuncia una nuova emergenza di personale nei prossimi mesi estivi. Durante l’inaugurazione non ho potuto non far presente che le strutture sanitarie rinnovate servono ma senza il personale sanitario difficilmente potranno operare: criticità evidenziata dal fatto che lo stesso Direttore Generale non ha potuto annunciare, durante l’inaugurazione dei locali, la data certa di apertura della nuova struttura.  I provvedimenti messi in atto per risolvere il problema non sembrano efficaci, mentre quelli messi in atto per far fronte alla prossima carenza estiva con prestazioni aggiuntive da parte dei medici interni richiede un dispendio economico molto elevato: risorse che potevano essere gestite con maggiore efficacia. I fatti dicono che Zingaretti aveva annunciato l’uscita della Regione Lazio dal commissariamento per quanto riguarda la sanità nei giorni antecedenti alle elezioni di marzo 2018: nulla di quanto ha detto, come al solito, si è verificato. L’ospedale di Civitavecchia – ha concluso il vice sindaco- ha bisogno di atti concreti che portino a nuovo personale, non ad inaugurazioni spot a cui non seguono reali servizi per i cittadini”. Non si è fatta attendere la riposta.

 

Quintavalle replica alla Lucernoni:

Conosce poco le questioni sanitarie

La Direzione della Asl RM 4 è intervenuta, in merito alle dichiarazioni del vice sindaco Daniela Lucernoni. “Mi sembra doveroso rassicurare il vice sindaco Daniela Lucernoni, ma soprattutto i cittadini, sulla apertura del reparto di Osservazione Breve Intensiva alla cui recente inaugurazione lei stessa ha partecipato. La sua osservazione che “le strutture sanitarie rinnovate servono, ma senza il personale difficilmente potranno operare “E’ di lapalissiana evidenza. Dopo aver precisato che l’OBI è una struttura non rinnovata ma realizzata ex novo grazie al contributo della Regione, voglio ricordare che, pur senza dare una data precisa, si è parlato di tempi brevi per la sua attivazione e così sarà. Affermare, poi, come fa il vice sindaco, che i provvedimenti messi in atto per risolvere il problema non siano risolutivi deriva da una probabile non conoscenza di quanto l’azienda ha fatto e sta facendo per la implementazione del personale in pieno accordo con la Regione. Vorrei, a tal proposito ricordare il recente concorso per posti a tempo indeterminato, l’avviso pubblico per posti a tempo determinato di prossima pubblicazione, l’assunzione di dirigenti medici con temporaneo contratto libero professionale. In tale contesto di massimo impegno a favore di chi opera in settori di grande importanza quale è l’area dell’emergenza, si è richiesta anche la disponibilità dei dirigenti interni non in sostituzione ma ad ulteriore supporto del personale necessario. Non riteniamo questo un dispendio economico ma un segno di rispetto verso chi presta la sua opera con professionalità e sacrificio. La rinnovata fiducia dei cittadini nel loro ospedale e più in generale nella sanità del territorio è il segno più concreto del buon lavoro fatto in questi anni grazie all’impegno degli operatori ed alla sinergia tra direzione aziendale e Regione, anche e soprattutto nella persona del governatore Zingaretti, da sempre vicino alla nostra ASL. Ciò dimostra anche che le tante inaugurazioni fatte non sono state degli spot ma segnali di un reale miglioramento che la città aspettava ed ha compreso”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here