Mario Draghi: “Osserviamo una debolezza protratta che non è però sintomo di recessione”

0
185
Osserviamo una debolezza protratta e incertezza pervasiva, ma non recessione, la cui probabilità al momento è ancora bassa: è questa la sintesi della situazione economica europea che il presidente della Bce Mario Draghi ha fatto ai leader durante il vertice europeo. Secondo fonti Ue, Draghi ha spiegato che la ragione principale è il rallentamento significativo del commercio internazionale. Ma finora, ha aggiunto, l’effetto sulla domanda interna (consumi e investimenti) è limitato. Le conseguenze della Brexit sull’economia reale dell’area euro presa nel suo insieme, sono piccole. Ma alcuni Paesi sono più esposti di altri. Le autorità e le banche centrali sono preparate, ma il settore privato deve rafforzare i preparativi: lo ha detto il presidente della Bce Mario Draghi ai leader Ue, secondo quanto riferiscono fonti europee.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here