AVIS Cerveteri: un passo verso la salvezza, forse… ieri raccolte 24 sacche di sangue

Soddisfatto il Presidente Luigi Mecucci che ringrazia la cittadinanza sui social network

AVIS Cerveteri: un passo verso la salvezza,

forse… ieri raccolte 24 sacche di sangue

 

I tanti appelli alla fine hanno sortito l’effetto sperato. Nei giorni scorsi il nostro giornale aveva più volte condiviso l’appello di Luigi Mecucci, Presidente dell’AVIS di Cerveteri, che invitava la cittadinanza a non dimenticarsi di questa importante realtà di cui lui è a capo. “Perché donare sangue è donare la vita – ha detto più volte Mecucci – ma se nessuno viene a donare noi siamo costretti tristemente a chiudere”. Ieri, l’ultima opportunità per salvare l’AVIS e la città ha risposto alla grande. “Ci tengo a ringraziare i Signori Guido Rossi (ex Sindaco di Cerveteri, ndr), il Signor Luca Piergentili, titolare di uno storico forno di Cerveteri che ha donato dolci e biscotti tipici (e anche Consigliere comunale, ndr) e la Signora Anna Lisa Belardinelli (e Consigliera comunale, ndr) per il grande contributo offerto a questa grande giornata di raccolta sangue”, dichiara Mecucci sui social network. Sono venute tante persone alla donazione di ieri. Vecchi e nuovi donatori. Sono state raccolte 24 sacche di sangue a Cerveteri. È stato un bel segnale per continuare. E intanto… anche Casapound si avvicina all’AVIS.