Un file-rouge unisce Falanghina e Passerina

Il salone delle feste di Palazzo Ruspoli ospita i vini di Marche e Campania

Un file-rouge unisce Falanghina e Passerina

Due giorni di seminari dedicati a due vitigni che hanno molto in comune

 

L’associazione culturale “IO VINO” nasce quattro anni fa dalla profonda passione per il mondo vitivinicolo di Manilo Frattari, il quale si proponeva di far conoscere, a fruitori dei settori e non, una selezione di prodotti della realtà vinicola strettamente legate al territorio scegliendo quindi esclusivamente produzioni di vini derivanti da vitigni auoctoni. Il territorio, il forte legame che unisce il produttore alla terra e viceversa, la cultura enologica del passato con l’evoluzione insite nella produzione che rendono il prodotto tipico, di qualità, unico ed inconfondibile nel suo genere. La scelta delle due regioni, Marche e Campani speculari l’una dell’altra con profonde caratteristiche morfologiche in comune ma differenti per microclimi sono l’espressione di quel fil rouge che tesse questa realtà enologica atta ad essere scoperta, affinché ci si interroghi per sapere mediante la ricerca. La passione il coraggio e la dedizione di chi crea il mondo della tipicità che correla l’indicazione del vitigno, del territorio e della vigna. Nella fruizione del prodotto si valorizza quindi il binomio di cultura e territorio che si snoda attraverso le fasi delle stagioni che producono annate specchio di quelle denominazioni che sbocciano grazie al lavoro in vigna ,alla tradizione e al clima che operano singolarmente in ogni territorio unendosi in grande armonia nel rispetto della singolarità del prodotto stesso. E’ in funzione di tale tipicità che rende un’annata diversa dalle altre, pur rimanendo fedele a se stessa che si è voluto, all’interno dell’evento, istituire dei seminari tematici che argomentano in modo esaustivo, direttamente con i produttori vecchie analisi che si fanno rappresentanti del territorio, dell’azienda e della regione. Da quest’anno l’evento ha ritenuto opportuno invitare anche altere produzioni extra regioni delle origini, proprio in funzione del progetto iniziale che vede le aziende come rappresentative di un dato territorio. Quest’anno, come in ogni edizione si sono scelti i vitigni di Passerina e Falanghina, rispettivamente Marche e Campania che saranno condotti dai relatori Pier Paolo Rastelli coordinatore regionale per le Marche della guida del “Gambero Rosso” e Alessio Pietrobattista giornalista e collaboratore di varie guide enogastronomiche. I seminari si svolgeranno all’interno della sala G. Ruspoli attigua alla dimora in cui è installato l’evento “IO VINO” con i suoi 60 produttori che è il Palazzo Ruspoli che ha aperto le sue porte per ospitare tale iniziativa. Sarà’ aperto al pubblico dalle ore 11.30 alle 19.30 per la giornata di Sabato 4 Maggio e dalle ore 11.30 alle 20.00 per Domenica 5 Maggio. I seminari avranno luogo alle ore 15.00 del 4 Maggio per la Passerina e alle 15.00 del 5 Maggio per la Falanghina.