Ha ridotto in fin di vita un clocahrd, arrestata guardia giurata al Policlinico

Una guardia giurata è finita in carcere con l’accuda di aver aggredito un clochard che ora è ricoverato in condizioni disperate in ospedale. Tutto è accaduto al Policlinico Umberto I, dove gli agenti del commissariato ‘Università’ hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un 40enne romano, guardia giurata in servizio al Policlinico Umberto I, che il 2 aprile si era reso responsabile di un’aggressione ai danni di un senza fissa dimora. Il senzatetto era solito trovare ricovero e protezione nel sottoscala del reparto di Otorinolaringoiatria del nosocomio. Quella sera, poco prima di mezzanotte, il vigilante infastidito dall’ennesima presenza dell’uomo si è diretto nel sottoscala, ha afferrato un estintore e ha colpito il clochard mentre dormiva, provocandogli una frattura pluriframmentaria del cranio che ha causato il suo ricovero in prognosi riservata.

 

 

Dalla ricostruzione degli investigatori – e anche grazie all’ausilio delle telecamere – è emerso da subito il coinvolgimento del vigilante che non era nuovo a tali azioni: infatti, come denunciato dalla vittima, tre mesi prima era stata colpita, sempre dallo stesso, con un manganello telescopico in ferro. Il 40enne è stato condotto in carcere e dovrà rispondere di tentato omicidio; le armi da lui regolarmente possedute sono state oggetto di sequestro cautelativo.