Al via il 14° Forum delle Scuole di Scuolambiente

Torna l’appuntamento con il Forum delle Scuole organizzato a conclusione delle tante attività di educazione ambientale messe a punto da Scuolambiente. L’appuntamento, con la 14° edizione dell’iniziativa, è per questa mattina a partire dalle 9 al Granarone di Cerveteri. Quest’anno, per la prima volta il Forum sarà dedicato ad Alberto Belfiori, storico socio di Scuolambiente e volontario di Protezione civile recentemente scomparso. Durante l’evento saranno premiati i tanti studenti che anche quest’anno sono stati coinvolti nei progetti del concorso fotografico “La mappa del tesoro” e “Girovagando nel territorio” da Okkio al Cibo a Vivere il Mare. Presenti gli studenti e i docenti della Salvo D’Acquisto di Cerveteri e di Marina di Cerveteri, della Corrado Melone di Ladispoli e dello Stendhal di Civitavecchia. Come di consueto uno spazio sarà riservato al progetto “Per non dimenticare Chernobyl” che vedrà la presenza del console bielorusso Dmitry Zakharchuk. “Sono moltissime le persone, le Associazioni e le Istituzioni che hanno collaborato per la riuscita di tutti i progetti – sottolinea la Presidente dell’Associazione Maria Beatrice Cantieri – a partire dai nostri soci esperti: il nutrizionista dottor Segnini l’ingegner Giuseppe Girardi e tutti i nostri soci attivi.”

Saranno quindi presenti le istituzioni a partire dal Sindaco di Cerveteri Pascucci, con i suoi assessori Battafarano, Gubetti e Cennerilli e l’assessore Cordeschi di Ladispoli il poi la Protezione Civile la C.R.I. l’Assovoce e la Polizia Locale. “Ci sono poi i nostri numerosi partner la Scuola Vela d’altura Granlasco, che la lavorato in collaborazione con il velista recordman Matteo Miceli, il dottor Corrado Battisti, responsabile dell’area di Torre Flavia per città metropolitana, il Centro La Rosa Bianca la Biblioteca Scolastica, Fratarcangeli e la Multiservizi Cerite e tutti gli sponsor che a vario titolo ci hanno aiutato nel portare avanti i nostri progetti”. Dunque ancora una volta Scuolambiente dimostra la sua capacità di “fare rete” e di saper coinvolgere tutto il territorio in un clima di festa e di amicizia.