Orgosolo (Nuoro), prima notte da uomo libero per Graziano Mesina

Prima notte da uomo libero per Graziano Mesina dopo sei anni di carcere. L’ex primula rossa del banditismo sardo l’ha trascorsa nella sua Orgosolo, in casa della sorella Giuseppa, da cui stamattina è uscito di buon ora per fare un giro in paese. Ieri pomeriggio aveva lasciato il carcere nuorese di Badu ‘e Carros ed era tornato nel suo paese natio a bordo dell’auto di una delle sue legali, Beatrice Goddi, mentre l’altra avvocata Maria Luisa Venier lo ha raggiunto quando era già a casa della sorella. “La libertà è bella ma ora tocca aspettare la sentenza della Cassazione”, ha ripetuto più volte Mesina durante le sue visite ad amici e parenti. Tanti i compaesani che gli hanno voluto stringere la mano, increduli per la sorpresa della scarcerazione. La giornata si è chiusa con una cena e un brindisi finale con i parenti.