Jova, la Lucarelli contro ambientalisti e fratino di Ladispoli e Cerveteri

0
89

Jova, la Lucarelli contro ambientalisti

e fratino di Ladispoli e Cerveteri

 

In un lungo post, estratto da un articolo per il Il Fatto Quotidiano, Selvaggia Lucarelli attacca il mondo ambientalista che ha puntato il dito sul Jova Beach Party. In questo estratto le dichiarazioni della Lucareli relative a Ladispoli, Cerveteri e al fratino. “Qui di seguito il mio immane disappunto per la rottura di coglioni inflitta a Jovanotti per le date del suo tour osteggiato in tutti i modi… Avete presente la scena della serie tv Chernobyl in cui gli uccelli cadono stecchiti, a piombo dal cielo? Ecco, non era colpa delle radiazioni. Era senz’altro colpa di Jovanotti. Pensate a un qualunque disastro ambientale degli ultimi 50 anni -da Seveso alle sabbie bituminose del Canada- e sappiate che è sempre e solo colpa di Jovanotti e del suo tour. E non importa se ai tempi non c’era alcun tour di Jovanotti. Le sue colpe sono talmente retroattive che secondo alcuni scienziati dell’Illinois, responsabile dell’estinzione dei dinosauri non sarebbe né un meteorite né il cambiamento climatico, ma un remix de “L’ombelico del mondo”. Poi arriva la polemica sulla tappa del tour a Torre Flavia (Ladispoli). Gli ambientalisti urlano a gran voce che in quelle spiaggia nidifica il fratino e sebbene nessuno abbia mai sentito nominare l’uccello fratino, tutti sono in ansia per le sorti del fratino, che poverino, è pure in via di estinzione. I fan di Jovanotti replicano che anche le cinquantenni nostalgiche con la fascia “Gimme five” sulla fronte sono a rischio estinzione, ma vince la Lipu e il concerto si sposta sulla spiaggia di Cerveteri. Dopo il concerto, Franco Sacchetti del “Comitato del fratino”, autore del volume “Fratini d’Italia” (giuro, è vero), strepita: “Danno ambientale ingente a Cerveteri dove ettari di habitat dunale, probabilmente interessato da nidificazioni di cappellaccia e beccamoschino, sono stati rimossi per il concerto”. Grande sconcerto per l’assenza di un Comitato della cappellaccia, ma per fortuna presto in libreria “Vita e opere del beccamoschino” con prefazione di Vittorio Sgarbi. Anche la tappa del tour a Rimini scatena polemiche per via del fratino. “Chiesto il rinvio del concerto, a rischio quattro pulcini!”, titolano i giornali. Del resto, questi fratini saranno abituati alla nota, soave beatitudine delle spiagge riminesi, c’è da capirli…”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here