“Sasso, Pian della Carlotta e Due Casette,vastissimo territorio totalmente ignorato”

0
495

L’amministrazione del sindaco Alessio Pascucci matrigna con le periferie del Comune ceretano

“Sasso, Pian della Carlotta e Due Casette,

vastissimo territorio totalmente ignorato”

 

Il neo delegato della Lega Roberto Menasci denuncia la latitanza dell’esecutivo verso le aree rurali, commerciali e residenziali 

Le Lega punta alle Regioni, alle Aree Metropolitane ed ai Comuni. Una scelta che impone anche al partito ceretano, rappresentato in consiglio comunale da Luca Piergentili, di strutturarsi e radicarsi fortemente sui territori. L’avvocato Antonio Chiocca, coordinatore della Lega a Cerveteri, da qualche tempo lavora per consolidare la struttura del partito ed infatti,  dopo la nomina a vice-coordinatore dell’avvocato Alessandro Temofonte, ha nominato il signor Roberto Menasci delegato Lega Salvini Premier Cerveteri per i territori del borgo del Castel del Sasso, Pian de la Carlotta e Due Casette. L’incarico conferito a Roberto Menasci riguarda un territorio molto vasto, su cui insistono comunità profondamente diverse tra loro: da quella agricola, impegnata in micro aziende per prodotti locali a quella dedita al commercio e la comunità composta dalla piccola e media borghesia, che alimenta fortemente il pendolarismo che collega il nostro litorale con la capitale. Queste comunità hanno in comune il malgoverno dell’amministrazione del sindaco Pascucci, matrigna con le periferie. Nella nota che segue Menasci accusa la coalizione “Esserci”, al governo di Cerveteri, sostenendo che non c’è sul territorio. In particolare il neo delegato denuncia le conseguenze della latitanza amministrativa del sindaco Pascucci sul delizioso ed antico Borgo di Castel del Sasso. Scrive Roberto Menasci: “Persistono le cattive abitudini nella gestione amministrativa del territorio cerite, e in particolare vi parlerò di quanto accade presso il Borgo del Castel del Sasso, si è vissuti nella consolidata routine degli eventi giornalieri, azioni comuni di tutti i cittadini ivi residenti, svegliarsi, andare al lavoro e così via discorrendo, il tutto condito da una scarsa attenzione del comune cerveterano. Da mesi ormai, le attenzioni nei confronti di questo ridente borgo,sono totalmente scomparse, i nostri figli ancora non hanno un parco per giocare in sicurezza, via Patrizi Montoro è una pista da rally per quanto è dissestata, la segnaletica stradale per i sensi unici non è stata installata, i sovrappassi rialzati all’ingresso del Borgo per rallentare i vari piloti di formula uno, ed ancora, non è stati messo in opera il pozzo secondario della famiglia Gamberini per potenziare l’afflusso idrico non si sa cosa l’acea/Pascucci ne abbia fatto. Ci sarebbe molto altro da ricordare alla giunta comunale pascucciana anche per i numerosi residenti di Pian de la Carlotta. Trattando poi i rifiuti abbandonati e sparsi per la parte bassa del Sasso e la sp2c, ad opera di cani randagi (costringendo peraltro i ragazzini a giocare all’ingresso del borgo in mezzo alla via per evitare di essere azzannati) e incivili, ora io dico, e non solo io mi sto lamentando ma anche altri residenti del Borgo, la pazienza non può essere eterna,ci tengo a specificare che al capitolo 14 del ”progetto gestionale” redatto dall’ATI, vincitrice della gestione rifiuti del comune cerite, risulta (chiaramente) che spetta a loro la raccolta dei rifiuti abbandonati, su segnalazione dell’ Amministrazione comunale, cioè la Elena Gubetti Assessore designato ai rifiuti, cosa che mi ha confermato di aver fatto Sindaco Pascucci via whatsup, a seguito dei miei continui solleciti per la rimozione dei rifiuti ma anche per sollecitare le guardie ecozoofile al recupero dei randagi che imperversano creando disagio insicurezza e disastri ambientali, ma sono passati i giorni e qui non si è visto nessuno e siamo nel degrado totale e i nostri figli sono alla mercè di autisti indisciplinati e animali randagi! Giunta comunale, fatevelo un giretto per il territorio, vergognatevi!”.

Alberto Sava

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here