Brancaleone (Reggio Calabria), sbarcati 41 migranti da una barca a vela

Nuovo minisbarco in Calabria. Quarantuno migranti di nazionalità irachena e iraniana sono stati intercettati e bloccati dalla Guardia costiera alla periferia di Brancaleone, nella Locride.
Tra i migranti anche quattro donne e cinque minori tra cui due bambini di sei anni. I migranti sono arrivati sulle coste calabresi a bordo di una barca a vela di una quindicina di metri che è stata bloccata dai militari della Guardia costiera a poche decine di metri dalla riva. Subito dopo lo sbarco, i carabinieri della Compagnia di Bianco e personale del commissariato di Siderno della Polizia hanno posto in stato di fermo due cittadini ucraini ritenuti gli scafisti. Nel corso della notte i 41 migranti sono stati trasferiti in un centro di prima accoglienza di Roccella Ionica messo a disposizione dal Comune e gestito dalla locale sezione della Protezione civile.