Intercettazione shock di Izzo: “Gliel’ha rotta la testa alla figlia?”

 

Intercettazione shock di Izzo:

“Gliel’ha rotta la testa alla figlia?”

Frasi choc dell’allora comandante, impegnato in un caso diverso da quello dell’omicidio di Marco Vannini, riportate l’altra sera da “Chi L’ha Visto?”

 

Mercoledì sera, durante il consueto appuntamento del mercoledì con Chi L’ha Visto? è andata in onda un’intercettazione in cui Izzo, ex comandante della stazione Carabinieri di via Livorno a Ladispoli, in una conversazione col brigadiere Amadori, parlava così di una ragazza che aveva tentato più volte il suicidio. I due non stanno parlando della famiglia Ciontoli: “…è il padre di quel ragazzo che pure sta agli arresti domiciliari… gliel’ha rotta la testa alla figlia?”

Frase a cui segue la risposta dell’allora brigadiere Amadori: “Sì, l’ha spaccata. Però non si sa in che condizioni sta”

A quel punto Izzo fa una considerazione decisamente fuori luogo: “Speriamo che muore! La figlia. E lui lo arrestiamo e così abbiamo risolto i nostri problemi. Questa è quella ragazza che praticamente ci sta creando più problemi lei quando si ‘mbriaca e compagnia bella… Sì però… gli dobbiamo da’ ‘na medaglia. Gliela dobbiamo da’ ‘na medaglia… capito? Se gli ha rotto la testa alla figlia”

E Amadori: “Ma gliene do due io, una qui e una gliela dà il carcere. Una sera questa si voleva buttare dal cavalcavia, ha creato un problema non indifferente. Sono arrivate due ambulanze, i vigili del fuoco, due pattuglie dei carabinieri. Non ci ho visto più, l’ho presa per i capelli, le ho messo una mano sotto al culo e l’ho lanciata nell’ambulanza”.