Siria, le forze armate turche sono penetrate per oltre 30 chilometri

Le forze di opposizione siriane, appoggiate dalla Turchia, hanno raggiunto un’autostrada strategica nel nord-est della Siria mentre l’offensiva turca contro i combattenti curdi siriani entra nel suo quarto giorno. Lo riferisce l’agenzia Anadolu. Le forze sono arrivate sull’autostrada M-4 che collega le città siriane di Manbij e Qamishli, 30 chilometri a sud del confine turco. La Turchia ha affermato di voler respingere le milizie curde dell’Unità di protezione popolare (YPG) che considera terroristi per i suoi legami con l’insurrezione curda che dura da decenni all’interno dei propri confini.