Miami, fumi ed esalazioni: presentato esposto in Procura

0
103

Formale denuncia o querela nei confronti di persone attualmente non identificate in quanto penalmente responsabili

Miami, fumi ed esalazioni:

presentato esposto in Procura

 

Da alcuni anni si verificano nel territorio adiacente al centro abitato di Ladispoli, esalazioni di fumi ed altre sostanze maleodoranti, la cui causa sono roghi incontrollati e le cui emissioni attingono le case degli abitanti del quartiere Miami. Nonostante le continue denunce, gli esposti depositati alla Procura della Repubblica di Civitavecchia e per conoscenza anche alle Forze dell’ordine, le segnalazioni all’amministrazione comunale, la raccolta firme per chiedere l’intervento degli enti competenti, per i residenti di Ladispoli e in particolar modo del quartiere Miami, i roghi tossici durante le ore serali sono proseguiti costringendo i cittadini a barricarsi dentro casa.   I cittadini del quartiere che vengono infatti colpiti da queste emissioni, sotto il nome associativo del comitato Quartiere Miami e per tramite di Angelo Sarno hanno inoltrato segnalazioni alle competenti Autorità nel corso degli anni, interessandosi già dall’agosto 2017 con un dettagliato esposto al comune di Ladispoli, l’A.R.P.A. Lazio, la Polizia Provinciale, Città Metropolitana di Roma e Comando dei Vigili del Fuoco, il Comando della Guardia di Finanza di Ladispoli. L’esposto seguiva le tante quanto inutili segnalazioni circa un fenomeno che si è allargando fino a Cerenova. “Salvo i casi più evidenti non è mai possibile ottenere delle forze dell’ordine interpellate al momento dell’insorgere di tali fenomeni un intervento immediato per motivi tra i più vari, la scarsa disponibilità di uomini e mezzi e neppure è dato conoscere se le frequenti richieste di intervento, formulate alle Autorità proposte al controllo e tutela del territorio e della salute dei cittadini, il sindaco di Ladispoli e l’Osservatorio Regionale del Lazio siano state prese in adeguata considerazione”. A parlare, Angelo Sarno, nato a Roma e residente a Ladispoli, il quale propone formale denuncia o querela nei confronti di persone attualmente non identificate in quanto penalmente responsabili ai sensi dell’articolo 452 bis, per aver appiccato ed appiccare fuochi di materiale e sostanze di dubbia provenienza causando emissioni nocive nell’area circostante il quartiere Miami Ladispoli. “Si invita dunque formalmente il comune di Ladispoli in persona del sindaco protempore, il comando della polizia locale di Ladispoli a predisporre ogni opportuna necessaria misura di monitoraggio e prevenzione sul territorio con espressa diffida dal proseguire nella omissione di atti dovuti, riservando ogni azione e ragione anche in punto di risarcimento dei danni tutti subiti e subendi”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here