La San Luigi Gonzaga contro il Comune: si oppone al risarcimento da 100mila euro

Il mancato ritiro dei pannoloni non infetti durato quattro anni costa al comune di Ladispoli 100mila euro di risarcimento da versare alla clinica San Luigi Gonzaga. Ma Palazzo Falcone non ci sta e la Giunta ha autorizzato il sindaco Alessandro Grando ad opporsi al provvedimento prendente presso il Tribunale di Civitavecchia. “La soc. Fiogeri Sanità S.r.l., in qualità di proprietaria e gestore della RSA San Luigi Gonzaga, sita in Ladispoli alla Via Aurelia km. 41,300, conveniva in giudizio innanzi al Tribunale Ordinario di Civitavecchia, nel procedimento n. 2783/2019 R.G., il Comune di Ladispoli per chiedere l’accertamento dell’obbligo dell’Ente stesso di ritirare presso la suddetta RSA, nel periodo dal 1/1/2015 al 31/08/2019, i rifiuti costituiti da pannoloni non infetti, quali rifiuti solidi indifferenziati ricompresi nell’imposta TA.RI. – e, invece, asseritamente considerati dall’Ente quali rifiuti speciali non ricompresi nell’indifferenziato urbano – e, per l’effetto, la condanna del Comune al risarcimento del danno, pari ad € 100.103,63, oltre interessi, quale somma pagata dall’attrice alla soc. Econet per il conferimento dei citati rifiuti, nel periodo suindicato. Considerata la necessità di costituirsi nell’indicato procedimento per salvaguardare i diritti e gli interessi