Cerveteri in corsa per il concorso Città della Cultura 2020

Saranno Castelli Romani e Bassa Sabina a contendere a Cerveteri, in unione con Tolfa, Allumiere e Santa Marinella, il concorso ‘Città della cultura 2020 Regione Lazio’. Queste le tre finaliste. Previste le audizioni pubbliche e sotto le festività natalizie probabilmente saranno resi noti i risultati. In palio 100 mila euro da investire per la promozione del territorio, l’acquisizione di strutture e per iniziative culturali varie. “Sono ore di grande attesa queste per la nostra città, – ha detto Federica Battafarano, assessore alle Politiche Culturali di Cerveteri – qualificatasi alle fasi finali per aggiudicarsi il titolo per il 2020 di Città della Cultura nel Lazio. Una candidatura che abbiamo presentato in maniera congiunta insieme ai Comuni di Tolfa, Allumiere e Santa Marinella che qualora risultasse vincente, ci farebbe vivere un altro anno, dopo quello appena trascorso, al centro dell’attenzione. Con l’occasione ci tengo a ringraziare in primis il Sindaco Pascucci e tutti i colleghi Assessori per l’eccellente lavoro di squadra che portano avanti insieme a me e il personale dell’Ufficio Cultura del Comune di Cerveteri, che anche quest’anno ha svolto un lavoro eccezionale”.