Mes, la Camera approva la risoluzione della Maggioranza con 291 sì e 222 no

Con 291 voti favorevoli e 222 contrari, la Camera ha approvato la risoluzione della maggioranza sul Mes. “Il governo italiano intende promuovere, in seno al Consiglio europeo, questo tipo di approccio nei confronti delle altre Istituzioni europee e una maggiore coesione fra i leader europei. Non è, questo, nella famiglia europea il tempo per dividersi o per lasciarsi dividere”, ha affermato il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, nel presentare la risoluzione prima del voto e alla vigilia del consiglio europeo. Sul Mes la posizione del governo è netta: “Bisogna stare attenti a insinuare dubbi e paure nei cittadini italiani, tanto più che quantomeno alcune delle posizioni che si sono delineate nel corso del dibattito pubblico hanno disvelato il malcelato auspicio di portare il nostro Paese fuori dall’euro-zona o, addirittura, dall’Unione europea”. “Se questo è l’obiettivo – ha proseguito Conte – allora converrebbe chiarirlo in modo esplicito, affinché il dibattito pubblico sia trasparente e i cittadini italiani possano essere informati di tutte le implicazioni che tali posizioni portano con sé. Vero è che un dibattito portato avanti in modo molto confuso rischia di indurre il sospetto, nei mercati e nelle istituzioni internazionali, che siamo noi stessi a dubitare dell’impegno assunto di mantenere il debito su un sentiero di piena sostenibilità: questo sì che sarebbe un modo per danneggiare il risparmio degli italiani”.