La Bce annuncia la volontà di lasciare fermi i tassi d’interesse

La Banca Centrale Europea lascia fermi i tassi d’interesse: il tasso principale resta a zero, quello sui prestiti marginali allo 0,25% e quello sui depositi a -0,50%. Lo comunica la stessa Bce. Nessun cambiamento dunque al target di inflazione, almeno per il momento. Secondo numerosi osservatori, l’istituto centrale non cambierà la sua politica monetaria per tutto il corso del 2020 e adotterà il classico approccio “wait and see”. D’altronde, ad oggi non c’è stato nessun vero rimbalzo economico mentre l’inflazione ha continuato a mostrarsi in tutta la sua debolezza. E sarà proprio l’inflazione la protagonista indiscussa dell’odierna riunione BCE e della conseguente conferenza stampa di Christine Lagarde. Poco più di un mese fa la donna che ha preso il posto dell’uscente Mario Draghi ha annunciato la tanto attesa strategy review, ossia una nuova e approfondita analisi con la quale l’istituto cercherà di capire se l’attuale target (vicino ma sotto il 2%) sia ancora consono o necessiti di essere rivisto.