Elezioni in Emilia-Romagna: Salvini si schianta sul ‘muro rosso’: vince Claudio Bonaccini(51,4%). Lucia Borgonzoni si ferma al 43,6%. Il Governo Conte è ‘salvo’

Stefano Bonaccini vede la vittoria su Lucia Borgonzoni nella corsa per la presidenza dell’Emilia Romagna, una sfida che ha assunto significati politici nazionali. La seconda proiezione Rai dà il governatore Pd uscente, sostenuto dal centrosinistra, al 48,6%, la sua rivale leghista con il centrodestra al 45,5 per cento. Un distacco di tre punti che resta costante mentre procede lo spoglio delle schede e che porta sia Matteo Salvini che Giorgia Meloni ad intravedere la sconfitta. “Salvini ha perso, il governo esce rafforzato”, esulta Nicola Zingaretti. Ma l’implosione di M5S – con Simone Benini al 4% in Emilia Romagna – preoccupa l’alleanza a quattro che regge l’esecutivo. “I dati che stanno emergendo confermano per fortuna una grande vitalità dell’elettorato che ha partecipato in massa. Un immenso grazie al movimento delle sardine”, ha detto Nicola Zingaretti, parlando fuori dal Nazareno. “Oggi Salvini ha perso le elezioni”, ha aggiunto Zingaretti.  Il governo ora continua nella sua azione per il rilancio del Paese. Lo dicono fonti di Palazzo Chigi, dopo il voto per le regionali. Il premier Giuseppe Conte, spiegano le stesse fonti, è al lavoro sull’agenda di governo e attende i dati definitivi per ogni commento. Dalla presidenza del Consiglio trapela intanto soddisfazione anche per l’alta partecipazione democratica registrata in questa domenica di voto. Intanto tace il Movimento 5 stelle e per ora né i parlamentari né gli esponenti del governo commentano la sconfitta delle regionali in Emilia Romagna e Calabria. Per le dichiarazioni ufficiali, spiegano fonti pentastellate, si attende, quando si avranno i dati consolidati. Il reggente Vito Crimi dovrebbe commentare il voto in mattinata.