Roma, 37 macchinisti su 48 non si sono presentati oggi in servizio alla linea Termini-Centocelle. L’Atac predispone gli accertamenti

Trentasette macchinisti sui 48 previsti in servizio non si sono presentati al lavoro. Vista l'”indisponibilità di personale di macchina” il trenino che collega la stazione Termini con la periferia di Centocelle non è entrato in servizio. La mancanza di macchinisti, stando ad alcuni rumors, potrebbe essere correlata ad una sorta di sciopero bianco del personale che non avrebbe avuto rassicurazioni sul suo futuro in vista della trasformazione della linea ferroviaria in linea tranviaria. L’Atac ha attivato tutti i controlli del caso: “Dei 48 macchinisti in organico, cinque risultavano in riposo programmato, sei si sono resi disponibili per il servizio e 37 hanno prodotto vari documenti giustificativi, adesso all’attenzione dell’azienda”. Atac, scusandosi “con i passeggeri per il disservizio”, assicura che se necessario ci saranno sanzioni. L’assessore ai Trasporti di Roma Pietro Calabrese ha convocato una riunione urgentissima: “voglio venire a capo di questa vicenda nel più breve tempo possibile”.