Coronavirus, psicosi sul litorale a nord di Roma

0
53
Asian travelers girl with medical face mask to protection the coronavirus in airport

Prodotti irreperibili, farmacie e supermercati presi d’assalto con scaffali vuoti un pò dovunque

 

di Alberto Sava

 

La comunicazione nazionale sul Coronavirus sembra sia sfuggita di mano alle autorità centrali, le quali che si stanno dimostrando incapaci di andare oltre spot di rassicurazioni generiche privi di qualsiasi concretezza.  Intanto i TG nazionali sparano a raffica notizie con formule sempre più aggressive e inutilmente ripetitive. Di contro la gente non è stupida e intuisce bene di ascoltare, nella maggior parte dei casi, notizie riciclate o del tutto inattendibili se non vere e proprie fake news. Questo è solo un quadro parziale della informazione caotica alla base dell’insicurezza che ha provocato una psicosi da Coronavirus che fa registrare amuchina e mascherine introvabili Cerveteri, Ladispoli e Santa Marinella. “Mascherine esaurite” si legge a caratteri cubitali all’ingresso di molte farmacie del litorale romano. La corsa ad accaparrarsi mascherine e Amuchina gel ha preso il sopravvento da circa un mese ma nelle ultime ore si fa sempre più stringente. Presi d’assalto alcuni comuni del circondario, come Cerveteri, Ladispoli, Santa Marinella e Tolfa, dove tali prodotti sono completamente terminati ed anzi, in alcune farmacie è stato lasciato il proprio nominativo chiedendo di essere ricontattato non appena l’articolo sarebbe tornato disponibile. Irreperibili anche le mascherine per la protezione dal contagio. “Gli sciacalli si astengano dal giocare con la paura”. E’ questo il clima che respira sul litorale.  “Stop alle fake news e all’allarmismo ingiustificato” ha dichiarato sui social il Sindaco di Santa Marinella Pietro Tidei. Il Coronavirus sta allarmando popolazioni e città intere, con un numero di contagi che sembra aumentare a dismisura giorno per giorno. Seguono le truffe telefoniche agli anziani e finti audio messaggi su WhatsApp che invitano a fare scorte alimentari, anticipando che tra pochi giorni sarà emanata un’ordinanza che riguarderà la chiusura di tutte le scuole. “Non ascoltate questa bufala, le scuole rimarranno aperte e pienamente operative. Così gli impianti sportivi, i centri anziani e tutti i luoghi assembleari. Non c’è neanche bisogno di affollarsi ai supermercati” smentisce il Sindaco Tidei, il quale ha affermato che questa forma di terrorismo sta nuocendo alla città e ai suoi cittadini della Perla e del territorio. Nel frattempo cresce il numero dei casi accertati di contagio da Covid-19 nella penisola.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here