Riaperti fino al 6 marzo i termini per la concessione di posteggi in occasione della Sagra del Carciofo

L’amministrazione comunale di Ladispoli informa che, con apposito avviso, sono stati riaperti i termini per presentare la domanda l’assegnazione ed il rilascio di concessione d’uso temporanea dei posteggi disponibili di circa n. 77 sul lato sinistro di viale Italia, nell’ambito della 70^ Sagra del Carciofo Romanesco edizione 2020 che si svolgerà nei giorni 17/18 e 19 Aprile 2020. I posteggi da assegnare sul lato sinistro del Viale Italia in direzione stazione ferroviaria, nel tratto compreso tra Via Palermo e Via Bari, sono circa n. 77 come di seguito specificato: le dimensioni standard di un posteggio è di mq. 9 mq (mt 3×3); i commercianti le cui attività insistono nelle strade limitrofe al Viale Italia, se titolari di attività di somministrazione di alimenti e bevande, potranno inoltrare richiesta di praticare tale attività anche sul Viale Italia, nel rispetto dei criteri di assegnazione previsti dal presente avviso. Gli interessati possono presentare domanda di partecipazione entro e non oltre le ore 12,00 del giorno 06/03/2020, a pena di esclusione, avvalendosi esclusivamente del fac-simile allegato al presente avviso, tramite PEC al seguente indirizzo: comunediladispoli@certificazioneposta.it La domanda, inoltrata con il modello fac-simile allegato al presente avviso e completa di marca da bollo di €. 16,00 (sedici/00), dovrà contenere, pena l’esclusione i seguenti dati del richiedente: cognome, nome, data e luogo di nascita, residenza, codice fiscale, p. IVA, numero telefonico, e -mail, dati per la fatturazione elettronica. La domanda, inoltrata con il modello fac-simile allegato al presente avviso, dovrà pervenire debitamente sottoscritta, a pena l’esclusione, anche della dichiarazione ivi contenuta attestante: di non essere debitore nei confronti del Comune di Ladispoli e di non avere con lo stesso contenziosi in corso; di essere in possesso dei requisiti morali di cui all’art 71 del decreto legislativo 26 marzo 2010, n. 59 (per il caso di commercio); di essere in possesso dei requisiti morali di cui all’art 71 del decreto legislativo 26 marzo 2010, n. 59 e dagli artt. 11 e 92 del T.U.L.P.S. (per il caso di somministrazione congiunta all’attività di vendita di prodotti alimentari); che non sussistono nei propri confronti cause di divieto, di decadenza o di sospensione di cui all’art 67 del D.L.vo n. 159 del 06/09/2011 (antimafia); di essere a conoscenza che, ai fini della commercializzazione restano salve le disposizioni concernenti la vendita di determinati prodotti previste dalle leggi speciali (art 26 comma 3 del D.Lgs 114/98) 6. di avere la titolarità dell’autorizzazione amministrativa per il commercio su aree pubbliche, relativa al settore merceologico che si intende porre in vendita; di non porre in vendita, usare o detenere animali; di non porre in vendita né esporre il prodotto fava; In caso di società, il possesso dei requisiti sopra riferiti dovrà essere autocertificato da tutti i soci. Non verranno prese in esame domande pervenute con altre modalità, oltre il termine ultimo di ricevimento sopraindicato né quelle ricevute precedentemente alla data di pubblicazione presente Avviso.