Covid-19: pattugliamenti previsti dal dpcm

Da ieri pomeriggio disposti controlli sul territorio per il rispetto del DPCM L’Amministrazione comunale di Cerveteri nell’ambito delle azioni di prevenzione alla diffusione del Covid-19 previste dal dpcm firmato dal Presidente del Consiglio Conte, ha predisposto un rapporto di collaborazione fra la Polizia Locale e i Carabinieri delle Stazioni di Cerveteri e Campo di Mare per pattugliamenti su tutto il territorio. Tutto per verificare il rispetto delle normative vigenti da parte di bar e attività di ristorazione che devono interrompere l’attività alle ore 18:00 e dei cittadini che devono evitare spostamenti non necessari. “Il nuovo dpcm emanato nella serata delle restrizioni ancora maggiori non solo per la cittadinanza ma anche per gli esercizi commerciali – ha spiegato il Sindaco – in particolare bar e i ristoranti devono rispettare un orario di apertura ben preciso, che va dalle ore 06:00 di mattina alle ore 18:00 di sera. Dopo tale orario devono chiudere. Possono dalle ore 18:00 in poi effettuare solamente servizio di consegne a domicilio. Ma non possono vendere dentro al negozio. È possibile eventualmente effettuare una vendita fuori della porta della attività commerciale, ma solamente su appuntamento senza far entrare la clientela all’interno dell’attività. In molti stanno collaborando per evitare la diffusione del contagio. Saremo inflessibili con chi non rispetterà le norme. I trasgressori verranno infatti sanzionati ai sensi dell’articolo 650 del Codice Penale, che può comportare anche alla chiusura dell’attività. Sono consapevole che si tratta di un momento di grande difficoltà; se tutti collaboriamo, però, riusciremo a superarlo e a tornare presto alla normalità”.