Campo di Mare, acqua razionalizzata i cittadini stanchi: ‘Si faccia qualcosa’

 

 

Campo di Mare, acqua razionalizzata

i cittadini stanchi: ‘Si faccia qualcosa’

Con l’emergenza coronavirus e l’invito a lavarsi spesso e accuratamente le mani, i residenti interventi nella frazione per risolvere la problematica

 

La razionalizzazione dell’acqua a Campo di Mare stride con l’invito a lavarsi spesso e accuratamente per cercare di contrastare il diffondersi del covid-19. A puntare i riflettori sugli ormai annosi problemi idrici della frazione idrica, ai tempi del coronavirus, sono i residenti della zona. “Sappiamo tutti ormai dei lunghi razionamenti ed assenze di acqua quotidiane dai rubinetti del nostro comune”, spiegano i cittadini. “Cosa pensano di fare i nostri amministratori? – si chiedono – Il problema igienico-sanitario è di immensa importanza”. E c’è chi non esclude di intraprendere, a questo punto, delle azioni legali. “E’ un problema di salute pubblica che deve essere risolto quanto prima proprio per i tempi che stiamo vivendo”. E’ inconcepibile che nel 2020 migliaia di residenti in questo territorio a nord di Roma debbano ancora subire le conseguenze di una classe politica locale incapace di contrastare nel passato la speculazione selvaggia, ed oggi altrettanto incapace di porre rimedio all’incivile situazione che continua a fare acqua tutte le parti, tranne che dai rubinetti.