“Più uomini per i controlli e stop al veto ai Sindaci sulle identità delle persone positive al COVID 19”

Lettera aperta: il sindaco Alessio Pascucci scrive al presidente Giuseppe Conte

“Più uomini per i controlli e stop al veto ai Sindaci

sulle identità delle persone positive al COVID 19”

 

Ieri ho inviato una lettera al Presidente del Consiglio dei Ministri Professor Giuseppe Conte e per conoscenza ad altri destinatari delle Istituzioni impegnati nell’emergenza Covid-19 per ribadire la disponibilità dei Sindaci di tutta Italia in questa fase così emergenziale ma anche per mettere in luce alcune criticità che stanno rendendo difficile il nostro lavoro in questi giorni di emergenza. La prima il fatto che gli uomini e le donne delle Forze dell’Ordine delle nostre città non sono sufficienti per il presidio del territorio e per le verifiche delle eventuali trasgressioni; quindi è necessario rimpinguarle. La seconda, altrettanto importante, il fatto che i Sindaci in moltissime città d’Italia, tra cui Cerveteri, non abbiano accesso ai nomi e agli indirizzi delle persone positive al Covid-19 o sottoposte alla quarantena fiduciaria; questo ci impedisce di attuare tutte le misure preventive del caso e anche di verificare eventuali trasgressioni. È dall’inizio dell’emergenza che, Sindaci di tutta Italia, lamentiamo questa inaccettabile situazione, che ci impedisce di svolgere a pieno le nostre funzioni. Con spirito costruttivo e non polemico ho ritenuto necessario scrivere al Presidente del Consiglio dei Ministri.

 

 

 

Nuovo contagiato a Cerveteri

 

Sale ancora il bilancio dei contagiati a Cerveteri. Dal bollettino trasmesso dalla ASL RM 4 sono 14 i nuovi casi di coronavirus nel territorio di competenza dell’azienda sanitaria. Uno di questi sarebbe riconducibile al comune di Cerveteri. Nel frattempo sale la preoccupazione e si moltiplicano gli appelli a restare a casa. Il comune sta mettendo in piedi una imponente azione attraverso le associazioni e la Protezione Civile e la Polizia Locale per limitare gli spostamenti e dare supporto alle persone disabili o con difficoltà.